Non ci volevo credere, ma esiste davvero …

By | 10 ottobre 2014

Stadio 150… l’ennesimo progetto di cui avremmo fatto a meno soprattutto considerando che la maggior parte del costo è a carico del bilancio comunale. Parlo del progetto per la ristrutturazione del campo di calcio che a quanto pare esiste davvero. Il 13 dicembre 2012, fu approvato dalla Giunta Comunale una delibera, la n.82 con oggetto “approvazione progetto definitivo lavori di ristrutturazione campo di calcio in Balsorano capoluogo”. Nel dettaglio si specifica che “l’Amministrazione Comunale dispone di una area sportiva realizzata negli anni ’70 e perfettamente integrata con gli aggregati urbani circostanti di cui il campo di calcio costituisce la struttura principale e di maggiore rilievo … l’impianto collocato in Balsorano capoluogo abbisogna di un progettazione per diversi interventi di ristrutturazione e ammodernamento volte ala realizzazione di un campo in erba artificiale con conseguente e necessaria esecuzione di opere di ammodernamento a corredo …”. Ma dico io uno sguardo un po’ più sotto no, non si può gettare. Esiste solo il campo da calcio, non perché voglio sminuirlo, ha la sua importanza, ma credo che per una questione di priorità forse il campo da calcio potrebbe passare in secondo piano.

Comunque il progetto senza padre (nella delibera non è specificato il progettista) ha un costo totale di 513.000 € e si è stabilito che la quota di indebitamento a carico del comune è pari ad €.315.495,00 (61,5%) mentre il contributo regionale riguarda la somma di €.197.505,00 (38,5%). Non avendo come al solito disponibilità viene scritto “è intenzione di questa Amministrazione accedere a nuovi prestiti presso la Cassa DD.PP. per la realizzazione e/o sistemazione delle seguenti OO.PP. pari a €. 400.000“. Onestamente non so se è stato attivato o meno il mutuo. Se così non fosse si tratta dell’ennesimo progetto INUTILE. Poi basta un po’ di buon senso, io avrei fatto un progetto di ristrutturazione e ammodernamento degli impianti sottostanti chiedendo un contributo Regionale che avrebbe avuto più chance visto lo stato di totale abbandono in cui versano, anche per una mera questione di “compassione”.

Nel quadro economico, al punto 4 si trovano le spese tecniche pari a 39.743,58 + 8.344,26 (iva spese tecniche) = 48.087,84 €. E’ chiaro che non si è ancora fatto nulla quindi le spese tecniche non sono state totalmente versate. Ma non pensate che questo progetto sia esente da costi. La legge specifica che anche per la sola progettazione preliminare, “si applica l’aliquota fissata per il progetto di massima e per il preventivo sommario“. Non dico che il tecnico non debba essere pagato, ma visto che ogni progetto ha un costo, mi chiedo perché fare progetti di cui non si vede una necessità impellente che peccano anche in economicità, visto che un campo con l’erba sintetica ha costi di manutenzione più elevati rispetto al campo in terra, come quello ivi esistente.

Inoltre lo stesso giorno, la Giunta Comunale, emana la delibera n.84, con oggetto “Realizzazione di impianti sportivi in località Collepiano-Selva nel comune di Balsorano – Approvazione progetto definitivo”. Il quadro economico prevede una spesa complessiva di €. 84.505,00 di lavori, ma sempre per scarsità di fondi di decide che “è intenzione di questa Amministrazione accedere a nuovi prestiti presso la Cassa DD.PP. per la realizzazione e/o sistemazione delle seguenti OO.PP.; – €. 84.505,00 Impianti sportivi Collepiano-Selva.”

Questo almeno ha un suo perché. Lo possiamo considerare come una sorta di compensazione per aver privilegiato Ridotti e “trascurato” la Selva. Devo presumere che questo mutuo è stato effettivamente concesso perché 12 mesi dopo, nella Delibera della Giunta Comunale n.130 del 22 novembre 2013, quella della devoluzione dei mutui già contratti, si cita “€.50.000 – Diverso utilizzo sul mutuo posizione n°6005598 per “realizzazione impianti sportivi in località Collepiano Selva”. Dal numero assegnato al mutuo si evince che è stato richiesto in quegli anni, visto che quelli più vecchi a firma della vecchia amministrazione riportano posizioni con numero 454XXXX come quello di sbaraccamento della zona “Abatello” approvato con la giunta Siciliani. Quindi dopo il tentativo fatto dalla vecchia giunta Margani, annullato e assorbito in altre voci di spesa, assistiamo al secondo tentativo fatto da questa amministrazione che ne condivide il destino visto che i fondi sono stati “distratti” per pagare la nuova scuola che come sappiamo è in gran parte finanziata dai mutui …. l’ennesima presa in giro.

Quello che voglio sottolineare è che non si parla in alcun punto dei campi posizionati al di sotto dei campo da calcio, come se questi non esistessero. Quindi si pensa a nuove strutture invece di riattivare le vecchie ormai fatiscenti. Buttiamo il vecchio e facciamo il nuovo fino a quando il nuovo diventa vecchio e ne facciamo un’altro nuovo …. etc

Lascia un commento