Calcio a 8

Storia

calciatoreIl Calcio a 8 (o calciotto) è uno sport a metà tra il Calcio a 5 (5 giocatori contro 5) ed il Calcio a 11 (11 giocatori contro 11); è presente nel panorama dilettantistico italiano anche il calcio a 7. Il calcio a 8 è praticato nei circoli privati, nei quali è possibile prenotare il campo per partite singole o come accade sempre più spesso, per tornei tra varie squadre, come il torneocalciotto.it, torneo che prevede migliaia di partecipanti. Questo sport è molto praticato a Roma e nel Lazio ma si sta diffondendo velocemente in tutto il resto della penisola.[senza fonte] Spesso i campi sono in erba sintetica, recentemente anche della cosiddetta “terza generazione”, con steli in plastica molto simili a quelli naturali. Gli steli sono poi ricoperti o da gommini di plastica (per lo più di caucciù) o da sabbia per permettere un migliore assorbimento in caso di precipitazioni.

Regolamento

Essendo uno sport simile al calcio a 11, ne condivide buona parte del regolamento, perlomeno per quanto concerne le regole base. Ovviamente esistono delle eccezioni, e riguardano (come peraltro avviene nel più diffuso calcio a 5) il portiere, la durata dei tempi’ e le sostituzioni. Spesso però queste regole sono soggette a modifiche in alcuni tornei amatoriali e non è raro che ci siano regole differenti, solitamente chiarite dall’arbitro all’inizio dell’incontro stesso. La durata dei tempi (due, come nel calcio) è di 25 minuti, sebbene sia abbastanza frequente avere due tempi da venti minuti l’uno, più un eventuale recupero, accordato dall’arbitro. Non c’è il fuorigioco. Per quanto riguarda le sostituzioni possono essere “volanti”, ovvero possono essere fatte con palla in movimento, come nel calcio a 5 o come nel calcio a 11 a gioco fermo. Il pallone deve avere una circonferenza tra i 68 e i 70 cm, e deve pesare tra i 410 e 450 g, volgarmente chiamato “5”. Il campo di grandezza deve essere tra i 55 X 35 m e i 70 X 45 m.

Tattiche e modalità di gioco

Essendo composta da 8 giocatori (dei quali uno è il portiere), una squadra chiaramente non può adottare schemi prettamente calcistici, sebbene l’equilibrio che si cerca di assumere è similare a quello calcistico, con difesa e centrocampo più nutriti dell’attacco. Generalmente, un modulo abbastanza accorto è il 3-3-1, con 3 difensori, 3 centrocampisti e una punta unica, supportata dai centrocampisti (che possono giocare larghi o stretti, così come i difensori, a seconda della tattica che si è scelta). Una variante al 3-3-1 è il 2-4-1 (2 difensori centrali, centrocampo a rombo o in linea e una punta), utile quando la manovra si svolge prevalentemete nella metà campo avversaria. È sicuramente un modulo più spregiudicato (si rischia di subire troppo sulle fasce), tuttavia permette un maggior numero di soluzioni offensive a differenza del 3-3-1 che presuppone un gioco prevalentemente di contropiede. Altro materiale su quelli che il calcio a 8

Fonti Wikipedia continua ….

Lascia un commento